Convertire testo in numeri

L'impostazione predefinita in Calc converte il testo all'interno delle celle nei rispettivi valori numerici se è possibile una conversione non ambigua. Se non è possibile alcuna conversione, Calc restituisce l'errore #VALORE!.

Sono convertiti solo i numeri interi inclusi gli esponenti, e la data e l'ora ISO 8601 nei loro formati estesi con separatori. Tutto il resto, come i decimali con i loro separatori o le date diverse da ISO 8601, non è convertito, dato che la stringa testuale è dipendente dalle impostazioni locali. Gli spazi vuoti all'inizio e alla fine vengono ignorati.

Sono convertiti i seguenti formati ISO 8601:

Il codice di secolo non può essere omesso. Al posto del separatore di data e ora T, può essere utilizzato esattamente un carattere di spazio.

La data fornita deve essere una data valida del calendario gregoriano. In questo caso l'ora facoltativa deve essere compresa nell'intervallo da 00:00 a 23:59:59.99999...

Se è data solo una stringa di tempo, essa può avere un valore orario maggiore di 24, mentre i minuti e i secondi possono avere un valore massimo di 59.

note

La conversione viene eseguita solo per valori scalari singoli, non all'interno di intervalli.


La conversione è eseguita solo per valori scalari singoli, come in =A1+A2 o ="1E2"+1. Gli argomenti di intervalli di celle non vengono coinvolti, dunque SOMMA(A1:A2) differisce da A1+A2 se almeno una delle due celle contiene una stringa convertibile.

Sono convertite anche le stringhe all'interno delle formule, come in ="1999-11-22"+42, che restituisce la data 42 giorni dopo il 22 novembre 1999. I calcoli che coinvolgono le date locali, come le stringhe all'interno della formula, restituiscono un errore. Per esempio, la stringa della data locale "11/22/1999" o "22.11.1999" non può essere utilizzata per la conversione automatica.

warning

Quando utilizzate funzioni in cui uno o più argomenti sono stringhe di criteri di ricerca che rappresentano un'espressione regolare, il primo tentativo è convertire i criteri della stringa in numeri. Per esempio, ".0" sarà convertito in 0.0 e via discorrendo. Se coincide, la corrispondenza non sarà una corrispondenza di espressione regolare ma una corrispondenza numerica. Tuttavia, quando si passa a un'impostazione regionale in cui il separatore decimale non è il punto, tale passaggio fa funzionare la conversione in espressione regolare. Per forzare la stima dell'espressione regolare, anziché di quella numerica, utilizzate delle espressioni che non possano essere confuse con una numerica, tipo ".[0]", ".\0" oppure "(?i).0".


Esempio

In A1 inserite il testo '1e2 (che viene convertito internamente in 100).

In A2 inserite =A1+1 (che da come risultato 101).

La formula =SOMMA(A1:A2), restituisce 11 anziché 201 dato che la conversione non avviene in un'area ma solo per valori scalari singoli. Qui, '1e2 viene considerato come stringa che viene ignorata per la funzione SOMMA.

=SOMMA("1E2";1) restituisce #VALORE! poiché SOMMA() e alcuni altri che iterano sulle sequenze di numeri verificano esplicitamente il tipo di argomento.

Modificare le impostazioni di conversione predefinite da testo a numero

È possibile personalizzare la conversione da testo a numero nelle Impostazioni dettagliate dei calcoliopzioni.

Sosteneteci!