Categoria Finanza 2

From LibreOffice Help
Jump to: navigation, search

Inserisci - Funzione - Categoria Finanza

Funzioni Finanza 1

Funzioni Finanza 3

REND.SCAD

Calcola il rendimento annuale di un titolo che paga gli interessi alla scadenza.

Sintassi

REND.SCAD(Liquidazione; Scadenza; Emissione; Tasso interesse; Prezzo; Base)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Emissione è la data di emissione del titolo.

Tasso interesse è il tasso di interesse del titolo alla data d'emissione.

Prezzo è il prezzo di acquisto del titolo per un valore nominale di 100 unità monetarie.

Base (facoltativo) è ricavato da un elenco di opzioni e indica come deve essere calcolato l'anno.

Base Calcolo
0 oppure omesso Metodo americano (NASD), 12 mesi di 30 giorni
1 Numero effettivo dei giorni in un mese, numero effettivo dei giorni nell'anno
2 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 360 giorni
3 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 365 giorni
4 Metodo europeo, 12 mesi di 30 giorni

Esempio

Il 15/03/1999 viene acquistato un titolo con scadenza al 03/11/1999. Il titolo era stato emesso l'8/11/1998. Il tasso d'interesse è del 6,25%, il prezzo d'acquisto è 100,0123 unità monetarie. La base è 0. Vogliamo calcolare a quanto ammonta il rendimento.

=REND.SCAD("15/03/1999"; "03/11/1999"; "08/11/1998"; 0,0625; 100,0123; 0) restituisce 0,060954, pari al 6,0954%.

REND.TITOLI.SCONT

Calcola il rendimento annuale di un titolo scontato.

Sintassi

REND.TITOLI.SCONT(Liquidazione; Scadenza; Prezzo; Rimborso; Base)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Prezzo è il prezzo di acquisto del titolo per un valore nominale di 100 unità monetarie.

Rimborso è il valore di rimborso per un prezzo nominale di 100 unità monetarie.

Base (facoltativo) è ricavato da un elenco di opzioni e indica come deve essere calcolato l'anno.

Base Calcolo
0 oppure omesso Metodo americano (NASD), 12 mesi di 30 giorni
1 Numero effettivo dei giorni in un mese, numero effettivo dei giorni nell'anno
2 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 360 giorni
3 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 365 giorni
4 Metodo europeo, 12 mesi di 30 giorni

Esempio

Il 15/02/1999 viene acquistato un titolo senza interessi con scadenza al 1/03/1999. Il prezzo, dato un valore nominale di 100 unità, è di 99,795 unità monetarie. Il valore di rimborso è di 100 unità. La base è 2. Vogliamo calcolare il valore del rendimento.

=REND.TITOLI.SCONT("15/02/1999"; "01/03/1999"; 99,795; 100; 2) restituisce 0,052823, pari al 5,2823%.

REND

Calcola il rendimento di un titolo.

Sintassi

REND(Liquidazione; Scadenza; Tasso interesse; Prezzo; Rimborso; Frequenza, Base)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Tasso interesse è il tasso d'interesse annuale.

Prezzo è il prezzo di acquisto del titolo per un valore nominale di 100 unità monetarie.

Rimborso è il valore di rimborso per un prezzo nominale di 100 unità monetarie.

Frequenza è il numero di pagamenti degli interessi all'anno (1, 2 oppure 4).

Base (facoltativo) è ricavato da un elenco di opzioni e indica come deve essere calcolato l'anno.

Base Calcolo
0 oppure omesso Metodo americano (NASD), 12 mesi di 30 giorni
1 Numero effettivo dei giorni in un mese, numero effettivo dei giorni nell'anno
2 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 360 giorni
3 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 365 giorni
4 Metodo europeo, 12 mesi di 30 giorni

Esempio

Il 15/02/1999 viene acquistato un titolo con scadenza al 15/11/2007. Il tasso d'interesse è del 5,75%. Il prezzo, dato un valore nominale di 100 unità, è 95,04287 unità monetarie. Il rimborso è di 100 unità. Gli interessi vengono versati ogni 6 mesi (la frequenza è 2) e la base è 0. Vogliamo calcolare a quanto ammonta il rendimento.

=REND("15/02/1999"; "15/11/2007"; 0,0575 ;95,04287; 100; 2; 0) restituisce 0,065, pari al 6,5%.

BOT.REND

Restituisce il rendimento di un buono del tesoro.

Sintassi

BOT.REND(Liquidazione; Scadenza; Prezzo)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Prezzo è il prezzo di acquisto del buono del tesoro per un valore nominale di 100 unità monetarie.

Esempio

Data di liquidazione: 31 marzo 1999, data di scadenza: 1 giugno 1999, prezzo: 98,45 unità monetarie.

Il rendimento del buono del tesoro viene calcolato come segue:

=BOT.REND("31/03/1999";"01/06/1999"; 98,45) restituisce 0,091417, pari al 9,1417%.

BOT.PREZZO

Restituisce il prezzo di un buono del tesoro dal valore nominale di 100 unità monetarie.

Sintassi

BOT.PREZZO(Liquidazione; Scadenza; Sconto)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Sconto è la percentuale di riduzione all'acquisto del titolo.

Esempio

Data di liquidazione: 31 marzo 1999, data di scadenza: 1 giugno 1999, sconto: 9%.

Il prezzo del buono del tesoro viene calcolato come segue:

=BOT.PREZZO("31/03/99";"01/06/99"; 0,09) restituisce 98,45.

BOT.EQUIV

Calcola il rendimento annuale di un buono del tesoro. Un buono del tesoro viene acquistato alla data di liquidazione e rivenduto alla data di scadenza, che deve essere fissata nello stesso anno, per il suo prezzo nominale. Dal prezzo di acquisto viene detratto uno sconto.

Sintassi

BOT.EQUIV(Liquidazione; Scadenza; Sconto)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Sconto è la percentuale di sconto sull'acquisto del titolo.

Esempio

Data di liquidazione: 31 marzo 1999, data di scadenza: 1 giugno 1999, sconto: 9,14%.

Il rendimento equivalente a un'obbligazione per un buono del tesoro si calcola come segue:

=BOT.EQUIV("31/03/1999";"01/06/1999"; 0,0914) restituisce 0,094151, pari al 9,4151%.

AMMORT.COST

Restituisce l'ammortamento a quote costanti per un periodo. La quota di ammortamento rimane fissa per tutto il periodo considerato.

Sintassi

AMMORT.COST(Costo; Valore residuo; Vita utile)

Costo definisce il costo iniziale di un bene.

Valore residuo è il valore residuo che rimane al termine dell'ammortamento di un bene.

Vita utile è il numero di periodi in cui il bene viene ammortizzato (periodo di ammortamento).

Esempio

L'allestimento di un ufficio con costo iniziale di 50.000 unità monetarie deve essere ammortizzato in 7 anni. Il valore residuo è stimato in 3.500 unità.

=AMMORT.COST(50000;3500;84) = 553,57 unità monetarie. L'ammortamento mensile costante per l'allestimento dell'ufficio ammonta a 553,57 unità.

PREZZO.SCAD

Calcola il prezzo di un titolo dal valore nominale di 100 unità monetarie che paga gli interessi alla scadenza.

Sintassi

PREZZO.SCAD(Liquidazione; Scadenza; Emissione; Tasso interesse; Rendimento; Base)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Emissione è la data di emissione del titolo.

Tasso interesse è il tasso di interesse del titolo alla data d'emissione.

Rendimento è il rendimento annuo del titolo.

Base (facoltativo) è ricavato da un elenco di opzioni e indica come deve essere calcolato l'anno.

Base Calcolo
0 oppure omesso Metodo americano (NASD), 12 mesi di 30 giorni
1 Numero effettivo dei giorni in un mese, numero effettivo dei giorni nell'anno
2 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 360 giorni
3 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 365 giorni
4 Metodo europeo, 12 mesi di 30 giorni

Esempio

Liquidazione: 15 febbraio 1999, scadenza: 13 aprile 1999, data di emissione: 11 novembre 1998. Tasso interesse: 6,1%, rendimento: 6,1%, base: 30/360 = 0.

Il prezzo viene calcolato nel modo seguente:

=PREZZO.SCAD("15/02/1999";"13/04/1999";"11/11/1998"; 0,061; 0,061;0) restituisce 99,98449888.

PREZZO.SCONT

Calcola il prezzo di un titolo dal valore nominale di 100 unità monetarie che non paga interessi (scontato).

Sintassi

PREZZO.SCONT(Liquidazione; Scadenza; Sconto; Rimborso; Base)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Sconto è la percentuale di sconto del titolo.

Rimborso è il valore di rimborso per un prezzo nominale di 100 unità monetarie.

Base (facoltativo) è ricavato da un elenco di opzioni e indica come deve essere calcolato l'anno.

Base Calcolo
0 oppure omesso Metodo americano (NASD), 12 mesi di 30 giorni
1 Numero effettivo dei giorni in un mese, numero effettivo dei giorni nell'anno
2 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 360 giorni
3 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 365 giorni
4 Metodo europeo, 12 mesi di 30 giorni

Esempio

Il 15/02/1999 viene comprato un titolo che scade il 01/03/1999. La percentuale di sconto è del 5,25%. Il valore di rimborso è 100. Con un calcolo a base 2 il prezzo scontato risulta come segue:

=PREZZO.SCONT("15/02/1999"; "01/03/1999"; 0,0525; 100; 2) restituisce 99,79583.

PREZZO

Calcola il prezzo di un titolo dal valore nominale di 100 unità monetarie che paga interessi fissi in base al rendimento previsto.

Sintassi

PREZZO(Liquidazione; Scadenza; Tasso interesse; Rendimento; Rimborso; Frequenza; Base)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Tasso interesse è il tasso di interesse nominale annuo (tasso di interesse della cedola)

Rendimento è il rendimento annuo del titolo.

Rimborso è il valore di rimborso per un prezzo nominale di 100 unità monetarie.

Frequenza è il numero di pagamenti degli interessi all'anno (1, 2 oppure 4).

Base (facoltativo) è ricavato da un elenco di opzioni e indica come deve essere calcolato l'anno.

Base Calcolo
0 oppure omesso Metodo americano (NASD), 12 mesi di 30 giorni
1 Numero effettivo dei giorni in un mese, numero effettivo dei giorni nell'anno
2 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 360 giorni
3 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 365 giorni
4 Metodo europeo, 12 mesi di 30 giorni

Esempio

Il 15/02/1999 viene acquistato un titolo con scadenza al 15/11/2007. Il tasso di interesse nominale è del 5,75%. Il rendimento è del 6,5%. Il valore di rimborso ammonta a 100 unità monetarie, con interessi versati ogni sei mesi (la frequenza è 2). Con un calcolo su base 0 il prezzo risultante è il seguente:

=PREZZO("15/02/1999"; "15/11/2007"; 0,0575; 0,065; 100; 2; 0) restituisce 95,04287.

P.RATA

Restituisce, per un determinato periodo, il pagamento del capitale iniziale per un investimento basato su versamenti periodici e costanti e un tasso di interesse costante.

Sintassi

P.RATA(Tasso interesse; Periodi; Numero rate; Valore attuale; Valore futuro; Tipo)

Tasso interesse definisce il tasso di interesse per periodo.

Periodi è il periodo di ammortamento. Per indicare il primo periodo, inserire 1, mentre per indicare l'ultimo periodo inserire lo stesso valore del parametro Numero rate.

Numero rate è il numero totale di periodi durante i quali viene pagata l'annualità.

Valore attuale è il valore attuale di una serie di pagamenti.

Valore futuro (opzionale) è il valore desiderato (futuro).

Tipo (opzionale): indica la scadenza dei pagamenti. Inserire 1 per pagamenti effettuati all'inizio del periodo e 0 per pagamenti alla fine del periodo.

Nelle funzioni di LibreOffice Calc, i parametri contrassegnati come "opzionali" possono essere tralasciati solo quando non sono seguiti da altri parametri. Ad esempio, in una funzione con quattro parametri in cui gli ultimi due sono contrassegnati come "opzionali", potete tralasciare il parametro 4 oppure i parametri 3 e 4, ma non il solo parametro 3.

Esempio

A quanto ammonta il pagamento periodico mensile considerando un tasso di interesse annuo dell'8,75% per un periodo di 3 anni? Il valore di cassa è di 5.000 unità monetarie e viene sempre pagato all'inizio dei periodi. Il valore futuro ammonta a 8.000 unità monetarie.

=P.RATA(8,75%/12;1;36;5000;8000;1) = -350,99 unità monetarie.

RATA

Restituisce il pagamento periodico (annualità) per un investimento a tasso di interesse costante.

Sintassi

RATA(Tasso interesse; Numero rate; Valore attuale; Valore futuro; Tipo)

Tasso interesse definisce il tasso di interesse per periodo.

Numero rate è il numero totale di periodi nei quali viene pagata l'annualità.

Valore attuale è il valore attuale (valore in contanti) di una serie di pagamenti.

Valore futuro (opzionale) è il valore futuro che si desidera raggiungere al termine dei pagamenti periodici.

Tipo (opzionale) è la scadenza dei pagamenti periodici. Specificate 1 se il pagamento è all'inizio e 0 se il pagamento viene eseguito alla fine di ciascun periodo.

Nelle funzioni di LibreOffice Calc, i parametri contrassegnati come "opzionali" possono essere tralasciati solo quando non sono seguiti da altri parametri. Ad esempio, in una funzione con quattro parametri in cui gli ultimi due sono contrassegnati come "opzionali", potete tralasciare il parametro 4 oppure i parametri 3 e 4, ma non il solo parametro 3.

Esempio

A quanto ammontano i pagamenti periodici considerando un tasso di interesse annuo del 1,99%, un periodo di pagamento di 3 anni e un valore di cassa di 25.000 unità monetarie? I 36 mesi rappresentano 36 periodi di pagamento, e il tasso di interesse per periodo di pagamento è di 1,99%/12.

=RATA(1,99%/12;36;25000) = -715,96 unità monetarie. Il pagamento mensile periodico è perciò pari a 715,96 unità monetarie.

VAN

Returns the present value of an investment based on a series of periodic cash flows and a discount rate. To get the net present value, subtract the cost of the project (the initial cash flow at time zero) from the returned value.

If the payments take place at irregular intervals, use the XNPV function.

Sintassi

VAN(Tasso interesse; Valore 1; Valore 2;...)

Tasso interesse è il tasso di sconto per un periodo.

Valore 1, Valore 2... (fino a Valore 30) rappresentano i versamenti (entrate) o i prelievi (uscite).

Esempio

A quanto ammonta il valore netto in contanti di pagamenti periodici pari a 10, 20 e 30 unità monetarie con un tasso di sconto pari a 8,75%? All'inizio è stato pagato un costo di -40 unità monetarie.

=VAN(8,75%;10;20;30) = 49,43 unità monetarie. Il valore attuale netto è pari al valore restituito meno il costo iniziale di 40 unità monetarie, ed è quindi pari a 9,43 unità monetarie.

NOMINALE_ADD

Calcola il tasso di interesse nominale annuo sulla base del tasso di interesse effettivo e del numero di pagamenti degli interessi all'anno.

Note.png Le funzioni i cui nomi terminano per _ADD o _EXCEL2003 restituiscono lo stesso risultato delle funzioni di Microsoft Excel 2003 corrispondenti, senza suffisso. Utilizzate le funzioni senza suffisso per ottenere risultati in linea con gli standard internazionali.

Sintassi

NOMINALE_ADD(Tasso effettivo; Periodi)

Tasso effettivo è il tasso di interesse annuale effettivo.

Periodi è il numero di periodi di capitalizzazione per anno.

Esempio

Vogliamo calcolare l'interesse nominale di un investimento con interessi effettivi del 5,3543% e pagamenti trimestrali.

=NOMINALE_ADD(5,3543%; 4) restituisce 0,0525 oppure 5,25%.

NOMINALE

Restituisce l'interesse nominale annuale per un interesse effettivo.

Sintassi

NOMINALE(Tasso effettivo; Periodi)

Interesse effettivo è il tasso di interesse effettivo.

Periodi è il numero di periodi di capitalizzazione per anno.

Esempio

A quanto ammontano in un anno gli interessi nominali ad un tasso di interesse effettivo del 13,5% se in un anno gli interessi vengono pagati in 12 rate?

=NOMINALE(13,5%;12) = 12,73%. Il tasso di interesse nominale in un anno ammonta a 12,73%.

TIR.VAR

Restituisce il tasso di rendimento interno variato di una serie di investimenti.

Sintassi

TIR.VAR(Valori; Investimento; Reinvestimenti)

Valori corrisponde alla matrice o il riferimento alle celle contenenti numeri che rappresentano una serie di pagamenti.

Investimento è il tasso di rendimento degli investimenti (i valori negativi della matrice).

Reinvestimenti è il tasso di interesse del reinvestimento (i valori positivi della matrice)

Esempio

Supponendo che A1=-5, A2=10, A3=15 e A4=8, nonché un valore dell'investimento pari a 0,5 e un valore per i reinvestimenti pari a 0,1, il risultato è 94,16%.

DURATA.M

Restituisce la durata Macauley modificata di un titolo a tasso fisso in anni.

Sintassi

DURATA.M(Liquidazione; Scadenza; Tasso interesse nominale; Rendimento; Frequenza; Base)

Liquidazione è la data di acquisto del titolo.

Scadenza è la data di scadenza del titolo.

Tasso interesse nominale è il tasso degli interessi nominali annuali (cedola d'interessi)

Rendimento è il rendimento annuo del titolo.

Frequenza è il numero di pagamenti degli interessi all'anno (1, 2 oppure 4).

Base (facoltativo) è ricavato da un elenco di opzioni e indica come deve essere calcolato l'anno.

Base Calcolo
0 oppure omesso Metodo americano (NASD), 12 mesi di 30 giorni
1 Numero effettivo dei giorni in un mese, numero effettivo dei giorni nell'anno
2 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 360 giorni
3 Numero effettivo dei giorni nel mese, anno di 365 giorni
4 Metodo europeo, 12 mesi di 30 giorni

Esempio

Il 01/01/2001 viene acquistato un titolo con scadenza al 01/01/2006. Il tasso d'interesse nominale è dell'8%. il rendimento è del 9,0%. Gli interessi vengono versati ogni sei mesi (la frequenza è 2). Vogliamo calcolare a quanto ammonta la durata modificata secondo un calcolo giornaliero (base 3).

=DURATA.M("01/01/2001"; "01/01/2006"; 0,08; 0,09; 2; 3) restituisce 4,02 anni.

DURATA

Calcola il numero dei periodi richiesti perché un investimento raggiunga il valore desiderato.

Sintassi

DURATA(Tasso interesse; Valore attuale; Valore futuro)

Tasso interesse è una costante. Il tasso di interesse deve essere calcolato per l'intera durata (periodo di osservazione). Il tasso di interesse per periodo si ottiene dividendo il tasso di interesse per la durata calcolata. Il tasso di interesse per un'annualità deve essere specificato come tasso di interesse/12.

Valore attuale è il valore attuale (corrente). Il valore monetario sono l'entrata di valuta o il valore della valuta corrente di un pagamento in natura. Come entrata deve avere un valore positivo; l'entrata non può essere 0 o <0.

Valore futuro è il valore atteso. Il valore futuro specifica il valore desiderato (futuro) del deposito.

Esempio

Con un tasso di interesse del 4,75%, un valore attuale di 25.000 unità monetarie e un valore futuro di 1.000.000 unità monetarie risulta una durata di 79,49 periodi di pagamento. Il pagamento periodico risulta dai quozienti del valore futuro diviso per la durata, quindi: 1.000.000/79,49=12.580,20.

VALUTA.FRAZ

Converte un prezzo espresso in numero decimale in un prezzo espresso in frazione.

Sintassi

VALUTA.FRAZ(Numero; Divisore)

Numero è un numero decimale.

Divisore è un numero intero utilizzato come denominatore della frazione.

Esempio

=VALUTA.FRAZ(1,125;16) converte in sedicesimi. Restituisce 1,02 per 1 più 2/16.

=VALUTA.FRAZ(1,125;8) converte in ottavi. Restituisce 1,1 per 1 più 1/8.

VALUTA.DEC

Converte un prezzo espresso in frazione in numero decimale.

Sintassi

VALUTA.DEC(Numero; Divisore)

Numero è un numero espresso come frazione.

Divisore è un numero intero utilizzato come denominatore della frazione.

Esempio

=VALUTA.DEC(1,02;16) rappresenta 1 e 2/16. Restituisce 1,125.

=VALUTA.DEC(1,1;8) rappresenta 1 e 1/8. Restituisce 1,125.

CAP.CUM_ADD

Calcola il capitale cumulativo pagato per estinguere un prestito in un periodo.

Note.png Le funzioni i cui nomi terminano per _ADD o _EXCEL2003 restituiscono lo stesso risultato delle funzioni di Microsoft Excel 2003 corrispondenti, senza suffisso. Utilizzate le funzioni senza suffisso per ottenere risultati in linea con gli standard internazionali.

Sintassi

CAP.CUM_ADD(Tasso interesse ;Numero rate; Valore attuale; Periodo iniziale; Periodo finale; Tipo)

Tasso interesse è il tasso d'interesse per periodo.

Numero rate è il numero totale dei periodi di pagamento. Tasso d'interesse e Numero rate devono basarsi sulla stessa unità, e quindi entrambi su un'annualità oppure mensilità.

Valore attuale corrisponde al valore attuale della serie di pagamenti.

Periodo iniziale definisce il primo periodo.

Periodo finale definisce l'ultimo periodo.

Tipo è la scadenza di un pagamento, rispettivamente alla fine di un periodo (0) oppure all'inizio (1).

Esempio

Per l'acquisto di una casa è stato concesso un mutuo ipotecario alle seguenti condizioni:

Tasso interesse: 9,00% all'anno (9% / 12 = 0,0075), durata: 30 anni (periodicità = 30 * 12 = 360), valore attuale: 125.000 unità monetarie.

Vogliamo calcolare l'ammortamento durante il secondo anno del mutuo ipotecario (e cioè durante le periodicità comprese tra 13 e 24).

=CUMPRINC_ADD(0,0075;360;125000;13;24;0) returns -934.1071

La somma di ammortamento pagata il primo mese ammonta a:

=CAP.CUM_ADD(0,0075;360;125000;1;1;0) restituisce -68,27827

CAP.CUM

Capitale cumulativo. Calcola il valore totale dei pagamenti in un periodo per un investimento a interesse costante.

Sintassi

CAP.CUM(Tasso interesse; Numero rate; Valore attuale; Periodo iniziale; Periodo finale; Tipo)

Tasso interesse definisce il tasso di interesse per periodo.

Numero rate è il numero complessivo dei periodi per i quali vengono effettuati pagamenti. Numero rate può essere anche un valore decimale (non intero).

Valore attuale è il valore attuale di una serie di pagamenti.

Periodo iniziale è il primo periodo.

Periodo finale è l'ultimo periodo.

Tipo è la data la scadenza del pagamento, che può essere all'inizio o alla fine del periodo.

Esempio

Vogliamo calcolare il ritorno di un investimento con tasso di interesse annuo del 5,5% per un periodo di 36 mesi. Il valore attuale è pari a 15.000 unità monetarie. L'ammontare del ritorno viene calcolato tra il 10° e il 18° periodo. La scadenza è alla fine del periodo.

=CAP.CUM(5,5%/12;36;15000;10;18;0) = -3.669,74 unità monetarie. L'ammontare del ritorno tra il 10° e il 18° periodo è di 3.669,74 unità monetarie.

INT.CUMUL_ADD

Calcola l'interesse cumulativo per un periodo.

Note.png Le funzioni i cui nomi terminano per _ADD o _EXCEL2003 restituiscono lo stesso risultato delle funzioni di Microsoft Excel 2003 corrispondenti, senza suffisso. Utilizzate le funzioni senza suffisso per ottenere risultati in linea con gli standard internazionali.

Sintassi

INT.CUMUL_ADD(Tasso interesse; Numero rate; Valore attuale; Periodo iniziale; Periodo finale; Tipo)

Tasso interesse è il tasso d'interesse per periodo.

Numero rate è il numero totale dei periodi di pagamento. Tasso d'interesse e Numero rate devono basarsi sulla stessa unità, e quindi entrambi su un'annualità oppure mensilità.

Valore attuale corrisponde al valore attuale della serie di pagamenti.

Periodo iniziale definisce il primo periodo.

Periodo finale definisce l'ultimo periodo.

Tipo è la scadenza di un pagamento, rispettivamente alla fine di un periodo (0) oppure all'inizio (1).

Esempio

Per l'acquisto di una casa è stato concesso un mutuo ipotecario alle seguenti condizioni:

Tasso interesse: 9,00 percento annuo (9% / 12 = 0,0075), Durata: 30 anni (Numero rate RATE = 30 * 12 = 360), Valore attuale: 125000 unità monetarie.

Vogliamo calcolare gli interessi durante il secondo anno del mutuo ipotecario (e cioè durante le periodicità comprese tra 13 e 24).

=INT.CUMUL_ADD(0,0075;360;125000;13;24;0) restituisce -11.135,23.

Vogliamo calcolare gli interessi da pagare durante il primo mese.

=INT.CUMUL_ADD(0,0075;360;125000;1;1;0) restituisce -937,50.

INT.CUMUL

Interesse composto cumulativo e cioè l'ammontare totale degli interessi per periodo per un investimento a interesse costante.

Sintassi

INT.CUMUL(Tasso interesse; Numero rate; Valore attuale; Periodo iniziale; Periodo finale; Tipo)

Tasso interesse definisce il tasso di interesse per periodo.

Numero rate è il numero complessivo dei periodi per i quali vengono effettuati pagamenti. Numero rate può essere anche un valore decimale (non intero).

Valore attuale è il valore attuale di una serie di pagamenti.

Periodo iniziale è il primo periodo.

Periodo finale è l'ultimo periodo.

Tipo è la data la scadenza del pagamento, che può essere all'inizio o alla fine del periodo.

Esempio

A quanto ammontano i pagamenti degli interessi considerando un tasso di interesse annuo del 5,5%, un periodo di pagamento di 2 anni con versamenti mensili e un valore di cassa attuale di 5.000 unità monetarie? Il periodo iniziale è il quarto e il periodo finale è il sesto. La scadenza dei pagamenti è all'inizio di ogni periodo.

=INT.CUMUL(5,5%/12;24;5000;4;6;1) = -57,54 unità monetarie. I pagamenti degli interessi per i periodi dal quarto al sesto ammontano a 57,54 unità monetarie.

Funzioni Finanza 1

Funzioni Finanza 3

Functions by Category