Proprietà delle relazioni

Facendo doppio clic sulla connessione tra due campi collegati nella struttura ricerca, o scegliendo Inserisci - Nuova relazione, si apre la finestra di dialogo Proprietà delle relazioni. Queste proprietà verranno utilizzate in tutte le ricerche create successivamente.

Per accedere a questo comando...

Aprite la struttura ricerca e scegliete Inserisci - Nuova relazione, oppure fate doppio clic su una linea di connessione tra due tabelle.


Tabelle considerate

Permette di specificare due diverse tabelle da collegare.

Campi considerati

Permette di specificare due campi di dati che saranno collegati mediante una relazione.

Opzioni

Tipo

Specifica di che tipo è il collegamento selezionato. Alcuni database supportano solo un sottoinsieme di tipi possibili.

Relazione interna

Selezionando la relazione interna, la tabella dei risultati contiene solo i record i cui campi collegati presentano lo stesso contenuto. In SQL di LibreOffice, questo tipo di relazione viene creato mediante una corrispondente clausola WHERE.

Relazione sinistra

Selezionando la relazione sinistra, la tabella dei risultati contiene tutti i campi della tabella a sinistra e quei campi della tabella a destra i cui campi collegati presentano lo stesso contenuto. In SQL di LibreOffice, questo tipo di relazione corrisponde al comando LEFT OUTER JOIN.

Relazione destra

Selezionando la relazione destra, la tabella dei risultati contiene tutti i campi della tabella a destra e quei campi della tabella a sinistra i cui campi collegati presentano lo stesso contenuto. In SQL di LibreOffice, questo tipo di relazione corrisponde al comando RIGHT OUTER JOIN.

Relazione completa

Selezionando la relazione completa, la tabella dei risultati conterrà tutti i campi delle tabelle a destra e a sinistra. In SQL di LibreOffice, questo tipo di relazione corrisponde al comando FULL OUTER JOIN.

Naturale

Inserire la parola chiave NATURAL nell'istruzione SQL che definisce la relazione. La relazione unisce tutte le colonne che hanno lo stesso nome in entrambe le tabelle. La tabella di unione risultante contiene solo una colonna per ogni coppia di colonne con lo stesso nome.